Home
 
Paesi & Paesaggi
Itinerari
Foto Album
Tempo Libero
Info



lucchetto
Portico e San Benedetto

Portico e San Benedetto - la cittadina

Portico
Posizione N 44° 1' 31 " E 11°46' 58"

E' il capoluogo del comune, conserva la struttura medioevale su tre piani distinti degradanti verso il fiume Montone.
Nella parte alta il castello e la pieve, la parte intermedia con palazzi nobiliari ed infine la parte bassa più vicina al fiume con le abitazioni destinate al ceto medio e popolare.

Rocca

posta nella parte più alta del paese, dell'antico maniero restano solo alcuni particolari, fra cui il maschio (a pianta quadrata).
All'interno del nucleo restano la chiesa di S. Maria in Girone (già cappella della rocca) il palazzo dei capitani del popolo, totalmente ricostruito e la torre di difesa (oggi utilizzata come campanile).

 

Portico il Maschio
Il Maschio
Portico la Torre
La torre
S Maria al girone
Accesso al Borgo e Santa Maria al Girone
Palazzo Capitani del popolo
Palazzo Capitani del popolo

Nucleo Antico del Borgo

Via Roma, parte intermedia del paese.

In questa via si trovano antichi palazzi nobiliari, fra cui spiccano Palazzo Traversari (nobile famiglia fiorentina), Mazzoni e Portinari, quest'ultimo probabilmente appartenuto al padre della Beatrice "cantata" da Dante.


Al cento del borgo troviamo la Chiesa della Compagnia al cui interno è conservata la tavola della Madonna del Sangue attribuita alla bottega di Lorenzo di Credi.

Palazzo Portinari
Palazzo Portinari
Chiesa della Compagnia
Chiesa della Compagnia
Borgo Basso
Borgo Basso

La parte più bassa del paese, verso il fiume, ed anche la più caratteristica e meglio conservata.

Ponte della maestà

Posto nella parte bassa del paese, secolo XVII -XVIIIl, sul fiume Montone.

Al termine del ponte piccolo oratorio dedicato alla Visitazione.

 

Palazzo Portinari Ponte MaestÓ

 

Torrette

Rinvenibili ai quattro punti cardinali del paese, originariamente torrette di avvistamento al servizio del castello, con il tempo riutilizzate come edifici per il depositodi attrezzi agricoli e/o piccionaie.

 

San Benedetto
Posizione N 43° 58' 55 " E 11°41' 17 "

il Molino

Molino (mt 495)
posto a fondovalle, alla confluenza di tre torrenti ((Troncalosso, Rio destro e Acquacheta) che da qui prendono il nome di "fiume Montone".

La denominazione del nucleo deriva dalla presenza in loco dei mulini al servizio della sovrastante abbazia benedettina, in località Poggio.


Via Dante Alighieri

Via Dante Alighieri

Antica via che univa l'abbazia con i mulini.

 

il Poggio

Poggio (mt 580)

Dal centro abitato a fondovalle, prima del ponte sul fosso Acquacheta, predere a destra (indicazioni Marradi).
Dopo circa 1 Km in alto sulla nostra destra si trova l'antico nucleo del Poggio.
Sede dell'abbazia Benedettina, e anticamente collegato con il sottostante Molino attraverso una mulatteria selciata in pietra.


l'Abazia

Abbazia

Fondata nel X secolo dai monaci Benedettini, ricostruita nel 1723

La sua origine risale ai tempi di Ottone III, poiché esisteva quivi presso un Eremo, quando vi si recò la prima volta, nel 989, S. Romualdo da Ravenna, e la seconda volta nel 1021 per restituire alla Badia di Biforco la rilassata disciplina eremitica.
(E.Repetti)

Abazia Il Poggio - Particolare
Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2018
Torna su