Home
Tredozio

Tredozio - la cittadina

Via XX settembre

La via principale del paese, sulla quale si affacciano i principali palazzi.

Tredozio torre civicaTorre civica

di origina medioevale, è stata oggetto di successive modifiche e ristrutturazioni

Tredozio Oratorio della CompagniaOratorio della Compagnia

risalente al medioevo, ma ricostruito nel XVI secolo, all'interno la venerata Madonna delle Grazie.

Tredozio MercataleVicolo Mercatale

Antico ingresso alle mura del borgo

Tredozio  Palazzo FantiniPalazzo Fantini

palazzo del 1750, edificato su fabbricati dei secoli precedenti.

Ospita il museo della civilità contadina, all'interno bellissimo giardino all'italiana - da non perdere -

Tredozio piazza Vespignani
piazza Jacopo Vespignani

Tredozio piazza Vespignani
piazza Jacopo Vespignani

Tredozio  pieve SanMichelePieve San Michele Arcangelo

Chiesa di cui si hanno notizie fin dal XII secolo, anticamente identificata come chiesa fuori dalle mura.
Modificata più volte nella sua struttura e fortemente lesionata durante l'ultimo conflitto mondiale, l'arttuale impianto risale al dopoguerra.
All'interno crocifisso ligneo del XIV secolo e diverse opere dell'artista tredoziese don Leonardo Poggiolini

Tredozio  ponteSanMichelePonte San Michele

Fin dall'anticihità è il collegamento fra l'abitato e la campagna.
Costruito e distrutto più volte nei secoli, la versione attuale risale al dopoguerra.

Tredozio  astellaccioIl castellaccio
Posizione N 44° 04'19 " E 11° 44' 36"

Antico castello dei conti Guidi, posto su un poggio sovrastante l'attuale paese.
Il primo documento che testimonia la presenza del castello di Tredozio (Castrum Treudacium) è del 925.
Di quello che un tempo era stato il punto di forza dei Conti Guidi prima e una testa di ponte fiorentina poi, ora non restano che le fondazioni ed alcuni locali interrati adibiti a cisterne.
La rocca era anche chiamata ' Castello dell' Aquila'
Approfondimenti e foto nella scheda toponimi
realizzata da http://tracceinappennino.blogspot.com

Il Torrente Tramazzo

Tredozio TramazzoTredozio Tramazzo

Ex Monastero della SS Annunziata
Posizione N 44° 5' 9 " E 11° 44' 50"

Si trova all inizio del paese, sulla sponda destra del torrente Tramazzo.
La fondazione risale al XVI secolo come ospizio domenicano.
A seguito di un ampliamento del 1536 vi si trasferiscono quattordici monache provenienti da un Cenobio posto nei pressi di San Valentino e per l'evento il monatero viene consacrato e intitolato alla SS Annunziata.
Nel corso del XVII secolo fanno riferimento al monastero numerosi possedimenti per cui si decide di dare corso all'ampliamento ricavando al primo piano il refettorio, la cantina, una fabbrica per la tessitura e la chiesa superiore.
Con la soppressione degli ordini religiosi decretata dal nuovo Regno d'Italia nel 1810 le monache sono costrette ad abbandonare il monastero che, privo ormai da qualsiasi sussistenza, si avvia verso un veloce degrado.
Nel 1840 messo all'asta, viene acquistato da Alessandro Fabbroni per adattarlo a propria residenza.
In questi anni vengono apportate all'edificio importanti modifiche al fine di adattarlo a residenza signorile.
Abbandonato dopo la seconda guerra mondiale subisce negli anni un veloce degrado.
Acquistato dal Comune nel 1986, che esegue un primo intervento di restauro e risanamento.
Dal 2010 a seguito di un accordo tra vari enti pubblici e fondazioni bancarie ha inizio un nuovo lotto di interventi di restauro, tutt'ora in corso (2014).
Tredozio  MonasteroTredozio MonasteroTredozio Monastero

Tredozio  MonasteroTredozio MonasteroTredozio Monastero

Tredozio Monastero

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su