Home
FORUM
Le immagini inserite dagli utenti nel forum o nel blog dei Comuni sono valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi tramite questo link e si provvederà alla loro pronta rimozione.
Puoi leggere gli articoli ma non puoi inserirli o rispondere
Per utilizzare tutte le funzioni del FORUM
Accedi all'area di registrazione
autore

Argomento : Informazioni sul monte Busca

soiacat

postato il
27/08/2008 09:53:56

replica
replica



Salve a tutti,

sto facendo uno studio su piccoli paesi di montagna.

Chiedo cortesemente a tutti i gentilissimi abitanti della zona di raccontarmi un po' di curiosità, caratteristiche, aneddoti e 'segreti' del vulcano e del Monte Busca.

GRAZIE!

tosco romagnolo

postato il
22/10/2008 21:40:23

replica
replica



replica soiacat del : 27/08/2008 9.53.56 -
messaggio : Salve a tutti, sto fac


Gugolando su internet ho trovato un reperto storico del 1550 relativo al vulcano del Monte Busca, di Leandro Alberti - frate domenicano, (dall'opera 'Descrittione di tutta l'italia' - Bologna 1550 - riveduta, ampliata e corretta anche successivamente) che così recita:

'Poscia da Portico un miglio discosto vedesi un luogo da gli habitatori del paese dimandato inferno, ov'è la terra negra et ponderosa, nella quale vi è un buco lago quattro piedi ov'esce una fiamma di fuoco, essendo accesa la terra con un solferino acceso et abbrucia ancora le legna verdi postevi et s'estingue con panni di lana gettativi sopra. Et quivi vicino ritrovasi assai medaglie d'oro, argento e di metallo'

 

 

tosco romagnolo

postato il
22/10/2008 21:40:24

replica
replica



replica soiacat del : 27/08/2008 9.53.56 -
messaggio : Salve a tutti, sto fac


Vulcano? In Romagna, un vulcano? Tranquilli è il più piccolo vulcano d'Italia (e poi un vero vulcano poi non è), si trova nel comune di Tredozio vicino a Portico di Romagna, in località Inferno o Ca' Forta (nome del podere). Per raggiungerlo da Portico di Romagna si percorre la strada provinciale n. 22 del Busca in direzione Tredozio.

Uno spettacolo della natura, in realtà sono delle emanazioni di idrocarburi gassosi che a contatto con l'ossigeno restano accesi. Il fenomeno è anche detto 'Fontana ardente'. Nella zona vi sono altre fuoriuscite di idrocarburi in località Santo Stefano nel comune di Rocca Sab Casciano e da piccolo ricordo anche di essermi divertito ad accendere queste fiammelle che poi dopo poco si spengevano perchè le emissioni non erano continue.(Questo era uno dei giochi di noi ragazzi degli anni 60 sempre in giro per i campi e i boschi della tramantante età contadina).

In località Inferno, le emissioni di idrocarburi furono usate anche nell'ultimo conflitto bellico della seconda guerra mondiale e vi sono delle foto che ritraggono Benito Mussolii in visita ai luoghi di estrazione del gas. Ma visto lo scarso risultato il luogo fu lasciato al suo semplice splendore e la natura ha potuto fare il suo corso. Nelle notti più buie è bello vedere in lontananza questo fuoco naturale che brucia in qualsiasi condizione atmosferica, che piova o che tiri il Garbino (forte vento appenninico, tipico fohn del nostro appennino, il libeccio toscano).

 

tosco romagnolo

postato il
27/10/2008 22:22:00

replica
replica



Di seguito alcune foto del Monte Busca o Monte Sacco. 

Versante di Rocca San Casciano

 

Podere Tira Vento nelle vicinanze della chiesetta dedicata alla Madonna delle Grazie protettrice di Faenza.

 

Panorama verso il Monte Gemelli

 

 

Podere Monte Bevaro

 

Panorama verso Faenza

 

letto
n. 19373 volte
replica
replica
Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2018
Torna su