Home
San Clemente Patrono di San Clemente
 
Paesi & Paesaggi
Itinerari
Foto Album
Tempo Libero
Info



lucchetto
Cicloturismo
Il Fumaiolo
Cesena - passi: Finocchio - Incisa - Fumaiolo - Tavolicci
Km 146 dislivello mt 2455
fondriest
Scarica percorso
formato [gpx-track ] per GPS <--> formato [kml] per Google Hearth <-->
formato [crs] per Garmin Course <-->

 

 

Cesena - Ranchio

tratto di Km 26
dislivello mt 280




Si parte da Cesena zona ippodromo, con direzione Bagno di Romagna.
Raggiunta la vicina Via Emilia si svolta a destra e alla prima rotonda subito a sinistra.
Percorso pianeggiante, si superano in veloce successione gli abitati di San Vittore e San Carlo, fino a raggiungere con qualche modesto saliscendi la frazione di Borello (Km 13 dalla partenza).
Qui occorre lasciare la SP7 e deviare sulla SP 29 seguendo le indicazioni per Spinello.
Il percorso si snoda in leggerissima salita costeggiando il corso del torrente Borello, strada larga, ben asfaltata e con traffico quasi assente.
Il primo centro abitato che si incontra è Borgo delle Rose, elinaro di seguito Osteria di Piavola e San Romano, alcuni strappetti ma niente di particolare, fino a giungere a Linaro (Km 22), dove incontriamo un doppio tornante al 9%, seguito da un breve tratto al 10%
Breve e veloce discesa poi in leggera salita per altri 3 Km fino a raggiungere un ulteriore salitella al 10% di poche centinaia di metri e un paio di tornanti.
Siamo alla periferia di Ranchio, prima di entrare nel paese svoltare a sinistra seguendo le indicazioni per Sarsina.

Ranchio - Monte Finocchio - Sarsina - San Piero

tratto Km 32
dislivello in salita
mt 637

 





Ha inizio l'ascesa al passo di Monte Finocchio, detto anche della Musella, breve discesa per raggiungere e superare il letto del torrente Borello, poche centinaia di metri in falsopiano e subito un chilometro con pendenze fra il 7 e l'8%.
Il dislivello totale da superare è di 537 metri, pendenza media 5%, nel complesso salita abbastanza ritmica e relativamente agevole, strada ben percorribile con curve ampie e pendenze non eccessive, la scarsa vegetazione ai lati consente la vista di ampi panorami.
Dopo circa 6,5 Km di salita incontriamo la deviazione a sinistra per Musella e passo Ciola. Proseguendo per l'itineriario principale raggiungiamo in circa 500 mt il passo (mt 607) che transita a sinistra del Monte Finocchio.

finocchio


Ha subito inizio la bella e velocissima discesa verso Sarsina, anche questo versante è caratterizzato da assenza di vegetazione ad alto fusto.
Discesa con pendenze notevoli, un breve tratto al 14% e due sezioni di quasi 1 km ciascuna al 9%.
In località Calbano sulla nostra destra possiamo notare l'antica "arena Plautina" ancora oggi utilizzata nel periodo estivo per rappresentazioni teatrali.
Da qui in due chilometri scarsi si giunge all'abitato di Sarsina.

Ci immettiamo sulla SS 3 bis che risale il corso del fiume Savio, in circa 6 Km si giunge alla frazione di Quarto dove si costeggia l'omonimo lago, e in altri 13 Km circa caratterizzati da alcuni saliscendi, si giunge a San Piero in Bagno (quota mt. 464).

San Piero - Incisa - Fumaiolo - Balze

tratto Km 26
dislivello in salita
mt 986

 

 


Da San Piero seguire le indicazioni per Alfero, la salita per il passo dell'Incisa ha inizio dall'abitato

incisa


sviluppa Km 9 con pendenza media 4,10%, senza punte eccessive, la pendenza difficilmente supera il 7%
Lunghi rettilinei e curve molto ampie danno però l'impressione di una salita più impegnativa anche per i lunghi tratti con pendenza pressochè costante.
Lungo il percoso diversi sono i punti di interesse e le possibile deviazioni.
Poco dopo l'abitato di Casellina fontana sulla destra, ultimo chilometro quasi pianeggiante e si giunge al passo (mt. 818).
Discesa di 1,8 Km per portarsi a quota 756 dove troviamo la deviazione per Alfero, che ignoriamo procedendo sulla direttrice principale.
Segue un ulteriore chilometro di lieve discesa, fino a transitare sul ponte che scavalca l'Alferello (quota 750), poi la strada ricomincia a salire con lievi pendenze.
Si giunge alla frazione di Riofreddo (quota 833) a 5,3 Km dal passo dell'Incisa, al bivio che si trova al termine dell'abitato prendere a destra.
Da qui ha inizio la vera e propria salita al passo del Fumaiolo.
Il percorso si snoda inizialmente immerso in un rado boschetto di latifoglie, inframezzato da ampi prati a pascolo.
La pendenza per i prossimi lunghi 5 chilometri sarà sempre attestata fra il 7 e l'8%.
A 3 Km da Riofreddo troviamo la prima possibile deviazione sulla destra con indicazioni Verghereto - è il passo della Biancarda - che ignoriamo tenendoci sulla sinistra.
Percorsi altri 3 Km altra deviazione sulla destra (da ignorare) per Montecoronaro).
Ben presto la pendenza diminuisce al 5-6% e transitiamo fra campi punteggiati da rada vegetazione a basso fusto, fino a giungere ad un paesaggio quasi irreale, sassoniampi prati costellati da grandi massi ognuno disposto in modo diverso, sembra quasi che una mano dispettosa si sia divertita a gettarli alla rinfusa e a conficcarli nel terreno, siamo in localita "Sassoni"(6,6 Km da Riofreddo).
Su di una curva a sinistra fonte con acqua freschissima quasi sempre attiva.
Il paesaggio ora cambia nuovamente, si transita all'interno di una folta e buia abetaia, il prossimo chilometro è tutto al 10%.
Superata la deviazione per il rifugio Biancaneve (da ignorare) ci restano poche centinaia di metri in falsopiano per raggiungere il passo (mt. 1349)
Sul passo chiosco bar aperto nel periodo estivo.

Passo Fumaiolo

Un attimo per riprendere fiato e indossare una mantellina e ci tuffiamo (nel vero senso della parola) in un discesone di 1,4 km, anche questo in folta abetaia, con pendenze mai inferiori al 10-11% (attenzione al fondo stradale non sempre integro).
Giunti ad un piazzale sul quale si affaccia un hotel, si esce dall'abetaia, curva a gomito a destra e percorriamo gli ultimi 1,5 chilometri in discesa con pendenza media del 6% giungendo all'abitato delle Balze.

Balze - Tavolicci - Sarsina

 

tratto Km 28
dislivello mt. 300 in salita


Al termine della discesa giriamo a sinistra, superiamo la frazione Balze e proseguiamo con direzione Alfero - San Piero.
1,5 Km e troviamo sulla destra la deviazione per Casteldelci, noi prendiamo a sinistra.
Un tratto di 200 metri al 14%, seguito da falsopiani e tratti in salita al 3-4% per 1,5 Km, transitando per un rado boschetto, che ben presto lascia spazio ad ampi prati a pascolo.
La strada inizia ora a scendere più decisamente fino a giungere a 7,6 Km da Balze alla deviazione segnalata per Tavolicci - Castelpriore.
Discesa molto tecnica e con pendenze anche importanti fino a giungere ad un lungo e moderno ponte (km 12,8 da Balze) quota mt. 624.
Ci aspetta ora una salita di circa 4 Km con brevi tratti anche al 10%
Superiamo nell'ordine le località Pastorale e Tavolicci, proseguiamo poi sempre in salita fino alla località Monteriolo dove ha termine l'ascesa.
Lungo falsopiano di circa 6 Km con saliscendi, superiamo ingorandole le deviazioni per Montecoronaro e Pagno, poi ha inizio (21 Km da Balze) la discesa su Sarsina.
Percorsi altri 3 Km occorre deviare a sinistra per Casalecchio - Turrito.
Restano gli ultimi 4 Km di discesa con pendenze dal 7 al 10% - strada relativamente stretta, ma ben asfaltata, fare attenzione nel tratto che costeggia un'alta parete marnoso arenacea per la presenza di burroni non sufficientemente protetti.
Dopo aver attraversato il ponte sul fiume Savio, ultimo strappetto al 6% di circa 500 metri per riguadagnare la SS3bis sulla quale ci immettiamo svoltando a destra.

monteriolo
questo tratto si fa in discesa

 

Sarsina - Mercato - Borello - Cesena

tratto Km 32

 

 

Seguendo la S.S3 bis, percorso di fondovalle senza eccessive difficoltà e praticamente tutto in leggera discesa, superiamo nell'ordine Monte Castello, Mercato Saraceno, Gualdo, Borello, e da qui in senso contrario il primo tratto del percorso, fino a ritornare al punto di partenza a Cesena.

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2014