Home
 
Paesi & Paesaggi
Itinerari
Foto Album
Tempo Libero
Info



lucchetto
Sezioni correlate

UTILITA' PER CICLOAMATORI
... e non solo

Pendenza media di una salita
15

Indica la percentuale di spazio percorso in altezza in relazione alla lunghezza
dell'intero percorso.
il calcolo della pendenza media di una salita o discesa, si fa convenzionalmente applicando la formula :


pendenza in % =    dislivello in metri    x    100
                               distanza percorsa in metri

Per fare un esempio quindi se in 100 metri di strada supero un dislivello di 10 metri la pendenza media corrisponderà al 10%

 

Lunghezza salita  (mt)


pendenza salita
%

V.A.M.
velocità di ascesa media

tachimetro

Indica i metri di dislivello che si percorrono in un'ora.
Viene anche definita la "cilindrata del ciclista".
Se ad esempio in un'ora di salita si superano 1000 metri di dislivello la Vam è di 1000 metri/ora.
Pur essendo un indicatore empirico che risente di diverse variabili quali il tipo di salita, il grado di allenamento, il fondo stradale, la temperatura, il vento ecc.
risulta essere comunque un parametro interessante per raffronti personali tra vari tipi di salite oppure per verificare il proprio stato di allenamento.
Ai soli fini orientativi, su una salita con pendenza quasi costante del 7-8%, e una lunghezza di almeno 5 - 6 Km la VAM risultante dovrebbe corrispondere a questa tabella:

Professionista
oltre 1400
Cicloamatore
da 1000 a 1400
Cicloturista
da 500 a 1000
Principiante
meno di 500


 

Dislivello in salita  (mt)


V.A.M.

Media oraria
crono

Esprime i chilometri che mediamente si percorrono in un'ora

Km

media

Km orari

tempo necessario per percorrere 1 Km

Km

tempo necessario

ore minuti

Coefficente di difficoltà
novecolli

Quantificare la difficoltà atletica di una salita ciclistica o di un percorso, pesando opportunamente la lunghezza e la pendenza media;
Da rilevare che l'effettiva difficoltà risulta comunque un fattore soggettivo, rapportato alle caratteristiche fisiche diogni singolo atleta.
La formula qui utilizzata è quella proposta dalla rivista PIANETA CICLISMO

((pendenza media[%])^2)*(lunghezza[Km]/10)+
(pendenza media[%])*4)

Lunghezza percorso   (mt)


Pendenza media

Dislivello

Difficoltà

Watt
motore

Indica la potenza meccanica sviluppata dal ciclista.
Sono praticamente i "cavalli" o HP dell'atleta, posto che un cavallo HP corrisponde a 745,7 watt

La misura risulta influenzata dal peso dell'atleta + il peso del mezzo, dalla qualità del fondo stradale (potenza necessaria per vincere la resistenza dell'aria e l'attrito di rotolamento) e chiaramente dalla potenza necessaria per superare il dislivello di una salita.
Indicativamente:

Professionista
da 360 a 450 w
Cicloamatore
da 310 a 360 w
Cicloturista
da 160 a 310w
Principiante
meno di 160w

La formula per calcolare i watt espressi è la seguente:
[[pendenza%*(pendenza%+attrito aria)
+(coefficente aereodinamico*velocità mt/sec^2)]*velocità mt/sec]*9,81

 

Lunghezza percorso   (mt)

Tempo impiegato
ore minuti

Peso atleta + bici
Kg

Pendenza media

Dislivello

media oraria

watt

sviluppo in metri della pedalata SDP
15

Per calcolare i metri sviluppati ad ogni pedalata con un dato rapporto si applica la seguente formula:

SDP = denti corona / denti pignone * circonferenza ruota

La circonferenza della ruota va considerata comprendendo anche il copertone o tubolare.
L'esatta misurazione si può ottenere facendo un segno con un gessetto sulla ruota e uno per terra in corrispondenza, poi facendo compiere un giro completo alla ruota si rifà il segno per terra e si misura la distanza.
Oppure - misurando il diametro e moltiplicando per 3,14159 (Pigreco)
Indicativamente comunque il diametro di una ruota di 28 " corrisponde a 2136 mm

circonferenza ruota in mm


SDP
metri ogni pedalata
sezione correlata itinerari cicloturismo
Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2017
Torna su