Home
San Bartolomeo Patrono di Borgo Tossignano
Belforte all'Isauro

Belforte all'Isauro - cenni storici

La località ha probabilmente origini romane, come dimostrano i reperti di materiale edilizio rinvenuti in varie parti del paese.
Il castello, probabilmente di origini longobarde, fu riedificato nel medio evo, sotto il dominio di Federico da Montefeltro, che ne affidò la progettazione a Francesco di Giorgio Martini.
Durante la lunga guerra con i Malatesta Federico si servì di questo avamposto come luogo di concentramento delle truppe.

Il Castello, come la maggior parte di questi territori, fu lungamente conteso nella lotta fra i Montefeltro ed i Malatesta.

Acquistato nel 1874 da un nobile prussiano, Hermann de Tenneret, Barone di Beaufort, ed in seguito donato al Comune a condizione che fosse utilizzato per scopi didattici.
Dal 1996 il Castello è sede della Scuola di lingua e cultura italiana per stranieri "Giacomo Leopardi".

Miscellanea storica

Corografia d'Italia Gran Dizionario vol. I - Massimo Fabi ed. Francesco Pagnoni Milano 1852

Pagina 165

Villaggio negli Stali Pontificj, distretto di Urbino, legazione di Urbino e Pesaro, conta 278 abitanti.
Giace presso la destra del fiume Foglia, alle falde degli Appennini. ln addietro era attorniato di mura, delle quali veggonsi i ruderi. Il suo territorio dà pascoli in abbondanza.
Sta lungi 10 miglia all'ovest da Urbino.

 


Corografia d'Italia Vol I - A-E - Giovanni B. Rampoldi ed. Per Antonio Fontana Milano 1832

Pagina 208

BELFORTE, vill. degli Stati di Roma , provincia d' Urbino, delegazione di Pesaro, presso la sinistra riva del Foglia, ai piedi orientali dell' Apennino, e quindi presso le sorgenti di quel fiume. Era altre volte circondato da mura , delle quali in oggi appena scorgonsi le vestigia. Fruisce di amena veduta nella sottoposta valle formante il Piano di Meleto; conta circa 300 abitanti. I suoi dintorni offrono buoni luoghi per la pastorizia. Sta 8 miglia a libeccio da Sassocorbara e 5 a borea da Santangelo in Vado.


Dizionario Corografico dell'Italia - Vol. 1 da A a B - Prof. Amato Amati ed. Vallardi - Milano 1869

Pagina 686

BELF0RTE ALL'ISAURO - Comune nelle Marche, provincia, di Pesaro ed Urbino, circondario di Urbino, Mandamento di Maceratafeltria.
…..
Ha una superficie di 1170 ettari, e conta una popolazione, secondo l'ultimo censimento (1862), di 412 abitanti (213 maschi e 199 femmine .
….
Il suo territorio, in gran parte montuoso, è poco atto alla coltivazione, e non produce che pascoli & quercie.
Il capoluogo è un villaggio posto alla di stanza di 31 chilometri a ponente da Urbino sulla destra riva del Foglia, Ha fabbricati mediocri alquanto sparsi, e conserva i ruderi delle mura di cui era un tempo circondato, Godesi di là un' amena veduta della sottoposta, valle, formante il piano di Meleto.


Dizionario topografico dei comuni d'Italia - Attilio Zuccagni Orlandini ed. soc. editrice Firenze 1861

Pagina 134

Belforte (Marche). Prov. di Pe-saro e Urbino ; circond. di Urbino; mand. di Macerata Feltria. Nel suo alpestre territorio si trovano copiosi pascoli, essendo poco adatto ad altre coltivazioni : vaste bensì sono le boscaglie di querci.

Il capoluogo è in riva al fiume Foglia, presso le falde degli appennini. Nei passati tempi era ricinto di mura, delle quali si vedono tuttora gli avanzi. Popol. 429.

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su