Home
Frontino

Frontino - cenni storici

Il territorio fu abitato fin da epoca preistorica.
Qui dominarono anche i Romani, che presero possesso del territorio dopo la vittoria di Sestino.
l'antico nome Castrum Frontini, forse di derivazione romana, è ricordato nel diploma di Ottone IV del 7 Ottobre 1209
Frontino come castello nasce nel XII secolo, quando l'antico territorio di Friginus fu diviso generando i castelli di San Sisto e Frontino.
Nel 1305 divenne dominio dei Brancaleoni di Castel Durante e quindi dei Della Fagiola, poi nel 1355 restituito alla Santa Sede.
Fortificazione di confine tra i territori del Papa e le contee soggette ai Malatesta, Carpegna e Montefeltro, Frontino faceva parte della Massa Trabaria , regione dipendente dalla Chiesa.
Distrutto più di una volta dai sostenitori dell'imperatore, il castello venne assoggettato ai Montefeltro e verso la metà del Quattrocento a Ottaviano degli Ubaldini.
Miscellanea storica

Corografia d'Italia Gran Dizionario vol. II - Massimo Fabi ed. Francesco Pagnoni Milano 1854

Pagina 78

FRONTINO. Villaggio negli Stati Pontificj, distretto di Urbino, legazione di Urbino e Pe-saro, che ha 400 abitanti.

Giace presso un fiumicello che mette nel Foglia, alla distanza di 46 miglia al nord-ovest da Urbino.


Dizionario Corografico dell'Italia - Vol. 3 da CL a F - Prof. Amato Amati ed. Vallardi - Milano 1869

Pagina 944

FRONTINO. — Comune nelle Marche, prov. di Pesaro e Urbino, circond. di Urbino, mand. di Maceratafeltria...... La sua popolazione assoluta di fatto, secondo il censimento del 1861, contava abitanti 420 ....
Il suo territorio, per la massima parte in monte, abbonda di pascoli, di alberi di grosso fusto, specialmente di quercie, da cui traggono gli abitanti larghi prodotti di ghiande e legna da fuoco: in alcune parti coltivasi anche il grano.

Il capoluogo è un piccolo villaggio, 45 chilometri a ponente da Urbino : è circondato di mura in parte dirute e situato sulle sponde di un torrentello che di là poco lungi influisce nel fiume Foglia.


Dizionario topografico dei comuni d'Italia - Attilio Zuccagni Orlandini ed. soc. editrice Firenze 1861

Pagina 531

Frontino (Marche). Prov. di Pesaro ; circond. di Urbino ; mand. di Maceratafeltria. Piccolo borgo è Frontino, di poche e meschine abitazioni, e con mura in gran parte diroccate. In alcune parti del territorio coltivasi il grano, ma essendo molto montuoso sono suoi principali prodotti i pascoli, le ghiande e le legna da ardere. Pop. 443.

Musei

Museo del pane
Il mulino “del ponte” o “della Comunità”, in Località Ponte Vecchio di Frontino è documentato dal 1658
Museo della storia contadina, vi si trovano due impianti di macine di pietra, secondo l’antica tradizione, ma azionati ad energia elettrica, per la trasformazione di grano in farina, regolarmente funzionanti, e un apparato molitorio azionato ad acqua, come in origine, per scopo didattico.

Museo d'arte moderna Franco Assetto
ospitato in un palazzo del centro storico, totalmente ristrutturato negli anni ottanta, è dedicato a Franco Assetto (1911-1993), l'artista torinese che con grande generosità donò al Comune gran parte delle sue creazioni.
Tra le opere più interessanti si segnalano "Il Divin Bambino" del 1952, "La settimana" del 1963, la "Scultura d'acqua" del 1971, "Via Sierra Bonita" del 1977, "Merletti" del 1978.
Orario apertura: da lunedì a venerdì 9.00 - 13.00 / Lunedì e Mercoledì 15.30 – 17,30
Ingresso: gratuito- rivolgersi al Comune

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su