Home
Pietrarubbia

Pietrarubbia - cenni storici

Il castello nasce verso la metà del milleduecento, quando la casata dei conti di Montecopiolo si divise in due rami distinti e parte dei possedimenti della famiglia passarono conte Taddeo di parte Guelfa, che divenne così il signore di Pietrarubbia .
Sede di scontri sanguinosi, come tutti i castelli della zona, fra i Malatesta ed i Montefeltro, verso la fine del XIV° sec. era l'avamposto malatestiano diretto contro Frontino, baluardo della Massa Trabaria legata agli urbinati.
Verso la metà del ‘400 entrò a far parte definitivamente del ducato di Urbino e in questo periodo furono rinforzate le fortificazioni, probabilmente ad opera dell'architetto militare Francesco di Giorgio Martini.
La rocca sotto il regno di Guidobaldo da Montefeltro venne abbandonata ed il borgo lentamente si spopolò per favorire la formazione di paesi a valle, vicino alle più moderne vie di comunicazione e luoghi adatti allo scambio di merci e bestiame.
Pietrarubbia passò nel XVII° Secolo allo Stato della Chiesa.
Miscellanea storica

Corografia d'Italia Gran Dizionario vol. II - Massimo Fabi ed. Francesco Pagnoni Milano 1854

Pagina 809

PIETRARUBBIA. Villaggio negli Stati Pon-tificj, distretto di Urbino, legazione di Urbino e Pesaro, che conta 480.
Sta nelle vicinanze del fiume Conca, e della frontiera pontificia colla Toscana, in sito montuoso, a 17 miglia al nord-ovest da Urbino.


Corografia d'Italia Vol III - P-Z - Giovanni B. Rampoldi ed. Per Antonio Fontana Milano 1834

Pagina 237

PIETRARUBBIA, vill., degli Stati di Roma, prov. d'Urbino, deleg. di Pesaro,  nel dist. di Maceratafeltria, alle falde boreali dell'Àpennino, presso le fonti di un affluente nel Foglia alla sponda sinistra, 8 miglia a borea da Santangelo in Vado e 3 a libeccio da Maceratafeltria. Conta nullapiù di 200 abitanti, uniti in una sola comunità con quelli di Pietracavola.


Dizionario Corografico dell'Italia - Vol. 6 da PI a RU - Prof. Amato Amati ed. Vallardi - Milano 1869

Pagina 128

PIETRARUBBIA. — Comune nelle Marche, prov. di Pesaro e Urbino, circond. di Urbino, mand. di Macerata Feltria.
Ha una superficie di 1284 ettari.
La sua popolazione di fatto, secondo il cen-simento del 1861, contava abitanti 481 .........
Il suo territorio è montuoso, ed abbonda più che altro di pascoli, querce ed altri alberi di alto fusto......


Dizionario topografico dei comuni d'Italia - Attilio Zuccagni Orlandini ed. soc. editrice Firenze 1861

Pagina 779

Pietra Rubbia (Marche). Prov. di Pesaro; circond. di Urbino; mand. di Maceratafeltria. In sito montuoso trovasi questo villaggio, il di cui territorio abbonda più che d'altro di pascoli, querce, ed alberi d'alto fusto. Popol. 316.

Musei

T.A.M.
Ubicato nel borgo medievale di Pietrarubbia il Centro di Trattamento Artistico dei Metalli è nato nell'estate del 1990 per iniziativa del Comune di Pietrarubbia e in accordo con lo scultore Arnaldo Pomodoro.
Mostra permanente sculture create dai corsisti del TAM
Apertura: Tutte le domeniche e festivi -

Centro Visite Museo Multimediale
Studio e ricerca Centro Istruzione Ricerca Paleontologica, Ecologica e Geologica dell'Università di Urbino e dall'editore Ernesto Paleani.
Ubicato nel borgo medievale di Pietrarubbia, è ricco di informazioni, con una articolata banca – dati su flora, fauna, geologia, storia, archeologia del territorio del Montefeltro.
Apertura: Tutte le domeniche e festivi -

Museo della Ceramica di Pietrarubbia
Frammenti di mailoica rinvenuti durante i lavori di recupero della chiesa di San Silvestro e dell’antico borgo.
Molti di tali frammenti sono stati ricomposti (spesso integrandoli) e collocati all’interno del museo delle ceramiche,
Apertura: Tutte le domeniche e festivi -

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su