Home
Castel del Rio

Castel del Rio - dintorni

Castel del Rio - Marroni di Castel del Rio

I Marroni di Castel del Rio

I dintorni di Castel del Rio sono caratterizzati da antichi e imponenti castagni.
Il frutto (marrone) ha una pezzatura molto maggiore rispetto alla castagna ed è protetto da una buccia bruna e da una sottile pellicina che possono essere asportate con estrema facilità.
Polpa fine, di sapore dolce e intenso, ha ottenuto il riconoscimento europeo di Indicazione Geografica Protetta.

Castel del Rio - Montefune

Montefune
Posizione N 44° 12' 2 " E 11° 28' 24"

Località a sud- ovest del capoluogo, a 715 m slm.
Inizialmente da Castel del Rio seguire le indicazioni campo sportivo, poi proseguire sulla destra per strada asfaltata che in 6 Km conduce alla località.
La primitiva chiesa, più in basso rispetto all'attuale, nel 1525 era affidata, con il relativo convento poi soppresso, ai Carmelitani scalzi che l'abbandonarono nel 1652. Nel 1669 venne dichiarata sede parrocchiale.

Castel del Rio - Sestetto

Sestetto
Posizione N 44° 11' 56 " E 11° 28' 57"

Da Catel Rio procedere sulla statale verso Firenzuola, dopo circa 2 Km prendere deviazione sulla destra con indicazione Sant'Andrea.
Imboccata la strada dopo circa 100 metri prendere a destra stretta asfaltata in salita con forte pendenza (Via Sestetto).
Borgo rurale con particolari architettonici di pregio.

Castel del Rio - Castello di Cantagallo

Castello di Cantagallo
Posizione N 44° 11' 49 " E 11° 30' 31 "

È raggiungibile sia in macchina che a piedi, attraversando il ponte Alidosi e proseguendo per circa un paio di km.
Sorto probabilmente intorno al X sec., inerpicato su un’altura, a difesa degli Ungari che avanzavano voracemente in Romagna. Ne restano ora solo pochi ruderi
Posto in posizione dominante, ampio panorama

Castel del Rio - Parrocchia di Osta

Parrocchia di Osta
Posizione N 44° 13' 1" E 11° 30' 26"

Da Castel del Rio attraversato il ponte degli Alidosi e svoltare a sinistra e seguire la strada che costeggia il Santerno.
Dopo poche centinaia di metri sulla destra, in posizione un pò elevata, si trova la solitaria e pittoresca parrochhia di Osta.

Chiesa di Valmaggiore
la chiesa con il tetto di vetro
mt. 698
Posizione N 44° 11' 50 " E 11° 32' 12"

Dalla parrocchia di Osta (vedi sopra) proseguire fino al termine della strada, poi all'altezza di una strana torretta poligonale girare a destra.
(non ci sono indicazioni)
Da questo punto sono complessivamente sette chilometri, di cui solo i primi due asfaltati.
(attenzione a circa 5 chilometri la strada si immette in quella proveniente da Monte Battaglia - girare a destra)

La chiesa di Valmaggiore sorge su un colle a 698 metri sul mare, che domina la vallata del Santerno e dal quale si può godere di un ampio panorama.
Nei pressi punto attrezzato con un paio di tavoli.
Molto particolare per il suo tetto ricostruito in vetro, ogni anno la terza domenica di luglio vi si celebra la Messa.

Castel del Rio - Chiesa di Valmaggiore
Castel del Rio - Chiesa di Valmaggiore
Castel del Rio - Chiesa di Valmaggiore
Castel del Rio - Chiesa di Valmaggiore

La datazione della costruzione non è nota, anche se sembra che l'impianto originario possa risalire all'anno mille.
Modificata e ampliata nel tempo fino a raggiungere la struttura attuale, il 19 ottobre del 1506 vide il passaggio di Papa Giulio II che provenendo da Palazzuolo sul Senio era diretto verso Bologna. Una lapide sulla facciata ricorda questo evento.
Abbandonata negli anni '50 ha subito gravi danni strutturali fino al 1996, quando l'Istituto per il sostentamento culturale del clero di Imola ha avviato la realizzazione di opere atte al ripristino ed alla salvaguardia del bene dalla distruzione totale.
Particolarmente suggestiva la copertura interamente in vetro che unendo il presente al passato conferisce alla struttura un' insolita luminosità.

Firenzuola - Castiglioncello

 

approfondimento

Castiglioncello (Firenzuola)
Posizione N 44° 10' 31" E 11° 28' 50 "

per poche centinaia di metri già in territorio Toscano.
Sulla SP Montanara proseguire verso Firenze, poco dopo l'abitato di Moraduccio, sulla destra su un poggetto al di là del fiume, scopriamo Castiglioncello.

Antico castello medioevale, oggi borgo fantasma.

Si può raggiungere scendendo a livello del fiume per strada che si incontra poco dopo Moraduccio, poi passato un ponticino sul fiume Santerno, ripida salita fino al borgo.

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su