Civitella di Romagna - escursioni - da vedere

Cusercoli
Posizione N 44° 2' 40 " E 12° 0' 23"

L'antica "Clusum Herculis" edificata su uno sperone roccioso disposto trasversalmente rispetto al corso del fiume Bidente, quasi voler chiudere l'accesso alla valle.

Cusercoli - il Castello
Posizione N 44° 2' 38 " E 12° 0' 15"

Edificato in epoca medioevale, appartenne all'abbazia di S. Ellero e probabilmente alla contea di Giaggiolo.
Già di proprietà dei Malatesta di Giaggiolo, fu ceduto nel XVI secolo ai conti Guidi di Bagno.

Cusercoli - la portaccia
sullo stipite stemma dei conti Guidi di Bagno

scheda del castello

cusercoli002
il castello
portaccia
la Portaccia

Giaggiolo
Posizione N 44° 1' 58 " E 12° 3' 27"

Da Voltre (vedi sopra) proseguire diritto attraversando il ponte, superato l'abitato inizia subito un'irta salita di circa 2 Km. (pendenze 14% e 15%).
Al termine della salita prendere a sinistra, dopo circa 1 Km giungiamo a Giaggiolo.
Antico castello che apparteneva agli arcivescovi di Ravenna.
La contea di Giaggiolo con territori che si estendevano dal Bidente al Voltre, passò successivamente ai Malatesta di Verrucchio, dando origine alla stirpe dei Malatesta di Giaggiolo.
Nel 1471 la contea passò sotto il dominio dei conti Guidi di Bagno che l'abbandonarono defintivamente alla fine del XVII secolo.

scheda del castello

giaggiolo002
castello
giaggiolo
colle di Giaggiolo

Cusercoli - Sentiero naturalistico piante e funghi
Posizione N 44° 2' 42" E 12° 0'17"

Breve e facile percorso che si snoda su un rivale con ingresso a lato della chiesa di Cusercoli.
Realizzato in collaborazione con il Gruppo Micologico Forlivese, lungo il sentiero attrezzato si trovano numerose casette in legno all'interno delle quali è possibile vedere riproduzioni in scala naturale di funghi, e relative schede informative.

cusercoli_sentiero
sentiero naturalistico
voltre_chiesa001

Voltre
Posizione N 44° 1' 57 " E 12° 2' 20"

Da Cusercoli, provevendo da Forlì, prima del ponte prendere strada a sinistra (segnalata).
Un'erta salita di Km 1,800 seguita da un'altrettanto ripida discesa, ci portano in poco più di 3 Km all'abitato di Voltre, piccolo nucleo abitato edificato sulle sponde del torrente omonimo.
Sulla carrozzabile per Seguno, a circa 1 Km sulla destra ruderi dell'antica e potente abbazia di S. Maria in Gloria di Voltre.

 

seguno

Seguno
Posizione N 43° 59' 21 " E 12° 1' 32"

Da Voltre (vedi sopra) prima del ponte, girare a destra.
Per stretta e tortuosa strada si risale la stretta valle del torrente Voltre.
Dopo circa 4 Km si attraversa un ponte sul torrente e si abbandona il fondovalle. La salita diviene aspra e con tornanti, fino Seguno (Km 7 da Voltre), formata esclusivamente dall'osteria e dalla chiesa.
La strada prosegue su crinale per circa 1,5 Km con ampi panorami sulle colline e sulle valli circostanti.

Monte delle ruote
(passo Sulparo)

Mitica salita che inizia alle porte di Civitella (direzione Cigno-Seguno) che in 2.791 metri supera un dislivello di 370 metri con pendenza media del 13,3% e punti al 22%
In cima al passo monumento al ciclista e ampi panorami.

scheda passo Sulparo

sulparo002
Monumento passo Sulparo