Home
Galeata

Galeata - dintorni

La quercia di Malatesta
Posizione N 44°0'1.6" E 11°54'22.5"

MalatestaCippo sulla strada che sale al monastero di S. Ellero (vedi sotto), sul luogo si ergeva una maestosa quercia (detta di Malatesta) in quanto secondo la tradizione sotto questo albero venne ucciso a tradimento Gianciotto Malatesta, già sposo di Francesca Da Polenta, da un certo Ulpino, mentre si riparava sotto il grande albero dopo essere fuggito dalla Tombina, dove era stato sconfitto il 14 novembre 1277

Chiesa di S. Ellero
Posizione: N 43°59'59" E 11°54' 7"

elleroa 4 Km dal centro, su un colle alto 442 mt , raggiungibile in auto oppure per antico sentiero in trenta minuti circa.
Già parte dell'antica abbazia risalente al V secolo, ricostruita nel 600.
La Basilica è aperta solo la Domenica
Orario invernale 14,30-16,30
Orario estivo 15,00- 18,00
Mese di Maggio per tutto il giorno

approfondimento S. Ellero

Pianetto - parrocchiale di Santa Maria dei Miracoli e convento dei Frati Minori
Posizione N 43° 59' 5 " E 11°54' 20"

CHIOSTROComplesso edificato nel 1497 - recentemente restaurato e sede anche del museo Mambrini (reperti romani e barbarici - bassorilievo in marmo con incontro fra Teodorico e Ellero).

sito del museo

Pianetto - Castello
Posizione: N 43°58'59.85" E 11°54'15.55"

Antico castello dotato di un'imponente cinta muraria, risalente al IX - X secolo, presumibilmente edificato dai frati di S. Ellero come avamposto difensivo dell'abbazia.
Posto a sud dell'abitato di Pianetto, attualmente restano solo i ruderi di una parte della cinta muraria, del torrione e di alcuni edifici di servizio, oltre alla imponente torre a pianta quadrata alta 10 metri.

approfondimento castello

Pianetto
Posizione N 43° 59' 5 " E 11°54' 20"

pianettoPiccola frazione a 1 Km da Galeata (mt 297 slm) vecchio borgo di epoca tardomedioevale, che ha mantenuto quasi intatto il suo tessuto architettonico.

Pianetto - Mevaniola
Posizione N 43° 59' 17" E 11°54' 16"


mevaniolaPrima di entrare nell'abitato di Pianetto deviazione sulla destra (segnalata) per tratturo, conduce in poco più di cento metri alla zona archeologica di Mevaniola.
Sono visibili i resti di un teatro con tre ordini di gradinate e parte dell'edificio termale.

Monte e passo delle Forche mt 444
Posizione N 44° 0' 46" E 11°54' 4 "

forchePasso che in circa 6 Km congiunge le vallate del Bidente e del Rabbi.
Lungo il percorso ampi panorami su entrambe le valli.

Strada San Zeno
Posizione 44° 1' 13" N , 11° 52' 52" E

strada san zenoFrazione posta in sponda destra del fiume Rabbi, in corrispondenza con la deviazione che conduce a Galeata (passo delle Forche) ed in prossimità della deviazione che conduce a Rocca San Casciano (colle centoforche)
Vedi pagina approfondita inviata da Pro Loco Strada San Zeno


www.stradasanzeno.it

Torre di monte Ermo
Posizione N 43° 59' 5 " E 11°54' 20"

Torre ErmoAl termine del Passo delle Forche (vedi sopra) si giunge nella valle del Rabbi.
Su di un colle posto sulla destra orografica del Rabbi è facilmente individuabile una slanciata torre.
Si tratta della torre di monte ermo, che faceva parte del castello di San Zenone documentato fin dal 1239.
Più volte rimaneggiata nel corso dei secoli, è l'unica testimoninanza rimasta dell'antico castello.



San Zenone a San Zeno
Posizione N 44° 1' 2" N , 11° 51' 58" E

san ZenoneProvenendo da Galeata giunti a Strada San Zeno prendere deviazione a sinistra (prima del ponte sul Rabbi) e seguirla per circa 1,5 Km
La chiesa si trova ai margini della strada nascosta da rovi.

Di origine antichissima ed intitolata a San Zenone, fu ristrutturata nel 1891 e dopo il terremoto del 1918.
Attualmente versa in stato di avanzato degrado.


Vedi scheda approfondimento

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su