LONGIANO

Comune della valle del Rubicone
Provincia Forlì-Cesena
Altezza sul mare metri 179
Superficie territorio comunale kmq 23,62

Frazioni: Badia, Balignano, Budrio, Crocetta, Felloniche,
Montigallo, Ponto Ospedaletto, San Lorenzo

c.a.p. 47020
prefisso telefonico 0547
codice catastale E675

Longiano

 

Distanze:
dalla Via Emilia Km 6
Posizione N 44° 4' 27 " E 12°19' 35"

 

l'antico Castro Lonzano, fin dall'antichità luogo di rifugio dove fuggire alle scorrerie degli eserciti barbarici

nome abitanti Longianesi
Patrono 26 luglio SS Crocifisso

Bandiera arancione - marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club Italiano assegnato per:

Fortemente orientato alla cultura e alla vivacità artistico culturale, percepibile anche dal ricco calendario eventi; il centro storico si presenta omogeneo e armonico nella struttura architettonica; buona infine l'erogazione delle informazioni attraverso un ufficio turistico accogliente, efficace e ben visibile.

Longiano - la cittadina

Castello Malatestiano

La sua costruzione risale all'XI secolo, circondato da una doppia cinta muraria, con accesso tramite tre porte.
Ristrutturato e rimaneggiato varie volte, è ora sede della fondazione Tito Balestra, ricchissima collezione di opere d'arte figurativa raccolte dal poeta e giornalista omonimo (1923-1976) Opere di Rosai, Mafai, De Pisis, Sironi, Vespignani.
Ricca collezione di Mino Maccari (1800 oli e grafiche) e incisioni di Morandi, Zancarano, Goya, Chagall, Kokoshka, Matisse.
Aperto da martedì a domenica e festivi ore 10,00-12,00 e 15,00-18,00

Approfondimento

castello
castello
piazzacastello
castello
portagirone
Porta girone
portadelponte2
Porta del ponte
portatagliata
Porta tagliata
torre
Torre del castello
fontanaveneziana
fontana Veneziana
panorama6
panorama
longiano_notturno
panorama4

longiano_sscrocifisso
Santuario SS crocifisso

La chiesa originaria, probabilmente più piccola, fu demolita nel 1755 a seguito di un cedimento del terreno.
La nuova costruzione di stile neoclassico, fu consacrata nel 1764 e nel 1828 elevata a Santuario da papa Leone XII.

 

teatropetrella

Teatro Petrella

Inaugurato il 26.7.1870 dedicato al compositore che l'inaugurò con la rappresentazione
"I promessi sposi"
Restaurato e riaperto al pubblico nel novembre del 1986.
Ottima l'acustica e originale la platea mobile funzionante.

san giuseppe
oratorio San Giuseppe

1702-1728 edificio in stile barocco, sede del museo di arte sacra

Museo del Disco d'epoca

La più ricca raccolta Europea nel suo genere.
Presso il cento culturale San Girolamo ( a fiano del Teatro Petrella)

Aperto sabato, domenica e festivi ore 14,30-18,30

Museo Italiano della Ghisa

La più ricca documentazione mai raccolta interamente dedicata ai manufatti in ghisa.

Foto, disegni, oggetti vari tra cui lampioni, fontane mensole, battenti.

Ospitato nella settecentesca chiesa di Santa Maria delle Lacrime.

Aperto sabato, domenica e festivi ore 14,30-18,30

|| Home Comune || Dintorni || Storia curiosità || Foto Tour|| Toponimi|| Territorio ||