Home
Marradi

Marradi - dintorni

I castagni di Marradi

Nei boschi attorno a Marradi sono numerose le piantagioni a castagno.
Veri "monumenti" della natura, la cura di questo magnifico albero è per il territorio del paese una cultura secolare che ha reso famosa Marradi e i suoi castagni ben oltre i confini della Regione.

Rocca di Castiglionchio
Posizione N 44° 4' 6 " E 11°35' 44 "

posto sopra l'abitato di Biforco, ruderi del castello Castrum Leonis dei conti Guidi.
Suggestivo l'alto torrione quadrangolare e le uscite dei camminamenti sotterranei

Ricordata da Niccolò Machiavelli nei suoi scritti.

reparataBadia del Borgo o di S. Reparata
Posizione N 44° 4' 31" E 11°37' 55"

A circa 2,5 Km dall'abitato, sulla strada che conduce a San Benedetto in Alpe.
Documentata come monastero benedettino fin dal 1025 pervenne all'ordine dei vallombrosiani nel 1090, che la detennero fino alla sua soppresione avvenuta nell'800.
Ristrutturata nel 1741, .
Interessante campanile romanico con due piani di bifore.

valleBadia della Valle
Posizione N 44° 4' 25 " E 11°41' 20"

A circa 5 Km sulla strada che partendo da Lutirano segue la valle dell'Accerreta.

La fondazione dell'abbazia e dell'eremo di san Barnaba (posto poco più in alto rispetto al Monastero) risale al 1053 ad opera, vuole la tradizione, di San Pier Damiani.

Eremo di Gamogna
Posizione N 44° 2' 24" E 11°39' 13"

Da Badia della Valle (vedi sopra) proseguire sulla strada che risale il torrente. Al termine dell'asfaltata lasciare l'auto e prendere tratturo sulla destra (segnalato) - circa 3 Km di salita a piedi.

In alternativa - da Marradi seguire le indicazioni per San Benedetto in Alpe. Raggiungere in auto il passo dell'Eremo, da qui lasciare l'auto e prendere sentiero segnalato. Circa 3 Km, primo tratto in salita, poi in discesa.

Antico complesso monastico immerso nel verde delle montagne, fondato da San Pier Damiani , recentemente ristrutturato.

escursione all'Eremo

Eremo di Trebbana
Posizione N 44° 2' 30" E 11°41' 11"

Sulla strada di Badia della Valle (vedi sopra) a 5 Km da Lutirano, all'altezza di un ampio spiazzo utilizzato per la lavorazione della legna, prendere a piedi ponticello che scavalca il torrente.

Subito dopo il ponte proseguire per il tratturo a sinistra che sale decisamente.
Sono poco pià di 2 Km su sterrata in parte molto sconnessa, e dopo un chilometro circa, in forte pendenza.
Poco prima di giungere a Trebbana si trovano i ruderi di tre fabbricati, resta ora l'ultima decisa salita per giungere all'eremo.
Fondato nel 1063 faceva parte dei numerosi edifici ecclesiastici presenti nelle vallate di Modigliana e Tredozio.
Da tempo abbandonato, è stato recentemente ristrutturato ed è ora utilizzabile per campi estivi e feste parrocchiali.

MonteromanoMonteromano mt 703
(Brisighella)
Posizione N 44° 8' 2" E 11°38' 60"

Da Brisighella, proseguendo sulla statale verso Marradi, poco dopo la frazione di S. Cassiano svoltare a destra per San Martino in Gattara.
Dopo altri 200 mt svoltare ancora a destra e salire in direzione Monteromano.

Bella strada panoramica sulla valle del Lamone, che in circa 5 Km ci porta ai 703 metri della frazione.
Alcuni fabbricati e chiesetta con campanile a vela laterale.

osservatorioOltrepassato il piccolo nucleo, dopo circa 1,5 Km sulla nostra sinistra notiamo l'osservatorio astronomico. In loco informazioni per poter accedere alla struttura con recapiti telefonici e programma delle serate.

 

 

Colla Casaglia
Posizione N 44° 2' 20" E 11°29' 2"

casagliaCaldamente consigliata l'escursione fino a Colla Casaglia (mt 913)
Proseguendo per la statale che si mantiene in fregio al Lamone, in stretta valle con scorci suggestivi sul torrente, si trovano in successione gli abitati di Biforco, Crespino ed infine Casaglia.
Da qui la valle si apre, e la strada inizia l'ultimo tratto prima di arrivare al passo, circondata da ampi prati sui quali si affacciano sulla nostra destra i primi suggestivi contrafforti del Monte la Faggeta.

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su