Home
Mercato Saraceno

Mercato Saraceno - cenni storici

Il territorio risulta abitato fin dall'antichità, da umbri, estruschi, galli e romani.
Il nome deriva da certo Saraceno, signorotto del paese della famiglia ravennate degli Onesti, che decise di fondare in questo luogo un mercato, nei presso di un ponte di legno sul fiume Savio, che consentiva di raggiungere il Montefeltro.
Le prime notizie certe risalgono al 1200 quando il "Forum Saraceni" risulta essere sotto la giurisdizione del vescovo di Sarsina.
Dopo alterne vicende il controllo della località passò agli arcivescovi di Ravenna, che la detennero fino al XIX secolo.
Miscellanea storica

Corografia d'Italia Gran Dizionario vol. II - Massimo Fabi ed. Francesco Pagnoni Milano 1854

Pagina 398

MERCATO SARACENO. Borgo negli Stati Pontificj, distretto di Cesena, legazione di Forlì. Conta 5460 abitanti, unito a varie frazioni.

Risiede presso il fiume Savio, alla frontiera degli Stati Pontificj col gran ducato di Toscana. È paese di commercio in cereali, seta, grani e bestiame, e vi si tengono due fiere annue ed un mercato settimanale. Dista 12 miglia al sud da Cesena


Pagina 527

MONTE CASTELLO. Villaggio negli Stati Pontificj, distretto di Cesena, legazione di Forlì, che ha 420 abitanti.   
Giace alla sinistra del fiume Savio, sul limitare degli Stati Pontificj colla Toscana, alla distanza di 15 miglia al sud da Cesena.


Corografia d'Italia Vol II - F-O - Giovanni B. Rampoldi ed. Per Antonio Fontana Milano 1833

Pagina 648

MERCATOSARACENO, grosso borgo degli Stati di Roma, prov. d'Emilia, legaz, di Forlì, territorio di Cesena , sopra un alto colle, presso la sinistra sponda del Savio, 4 miglia inferiormente a Sarsina, ed 8 a libeccio da Cesena. Vi si contano quasi 4,000 abitanti. Si tengono due annuali fiere, cioè ai 9 di settembre ed ai 15 di  ottobre, e mercato al venerdì. Si commercia di cereali, di tela, di canape, e di grosso bestiame


Dizionario Corografico dell'Italia - Vol. 5 da MC a PE - Prof. Amato Amati ed. Vallardi - Milano 1869

Pagina 41

MERCATO SARACENO. — Comune nell'Emilia, prov. di Forlì. ....
La sua popolazione di fatto, secondo il censimento del 1861, contava abitanti 5539 .....
Il suo territorio è montuoso, e produttivo specialmente di castagne, ghiande e carbone : una buona parte è ricoperto da pascoli.

Il capoluogo è un grosso borgo fabbricato sopra un alto colle alla sinistra del Savio ed alla distanza di 24 chilometri a libeccio da Cesena. E' cinto da mura, ha molti e buoni fabbricati, ed è abitato da una popolazione industre e commerciante. Al mercato del venerdì e nelle due annuali fiere, le quali hanno luogo ai 9 di settembre ed ai 15 di ottobre, si traffica di cereali, seta, canape e grosso bestiame.


Dizionario storico di Ravenna - Primo Uccellini ed. Forni editore Bologna - ristampa da tip. seminario arcivesc. 1855

Pagina 298

MERCATO SARACENO. Il Fabri nota che questo luogo, chiamato dal Biondi, Emporium Saraceniun , compreso nel vescovato di Sarsina, dipendeva nel temporale dalla Chiesa Ravennate, in virtù della Bolla di Onorio III, concessa al nostro arcivescovo Simeone.


Dizionario topografico dei comuni d'Italia - Attilio Zuccagni Orlandini ed. soc. editrice Firenze 1861

Pagina 648

Mercato Saraceno (Emilia). Prov. di Forlì; circond. di Cesena; mand. di Mercato Saraceno. Siede questo borgo presso il Savio al confine degli stati Pontificj colla Toscana. La sua distanza da Cesena è di miglia 12. Popol. 5221.

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su