Home
Pennabilli

Pennabilli - dintorni

Maciano - Chiesa S. Maria dell'Oliva
Posizione N 43° 50' 52" E 12°16' 53"

Proseguendo sulla SS 258 Marecchiese, prima di raggiungere la frazione Ponte Messa, deviazione sulla sinistra segnalata.
Poco dopo sulla destra si trova l'antico convento dei frati con annessa la chiesa di S. Maria dell'Oliva (secolo XVI).
Complesso abbandonato.


Maciano - castello e torre (mt 440)
Posizione N 43° 50' 27" E 12°17' 16 "

Dalla chiesa di S. Maria (vedi sopra), proseguire verso monte, poi pendere deviazione a sinistra per Maciano (segnalata). Percorso un breve tratto di strada fare attenzione ad un segnale turistico posto sulla destra che indica il "castello", circa 100 metri dopo il cartello prendere stretta strada a destra (non ci sono altri segnali) e salire fino a raggiungere il piccolo borgo.

La torre si trova in fondo al nucleo, dietro alle case, ed è quel che rimane dell'antico castello di Maciano.

Nel 1410 il castello era amministrato direttamente dalla Chiesa; poi a seguito di una espansione malatestiana verso la Toscana il castello passò ai riminesi e poi, con l’avvento delle continue lotte ed ostilità tra i Malatesta ed i Montefeltro, fu Federico da Montefeltro che nel 1458 mise a ferro e fuoco il castello. La popolazione gli resistette per otto giorni ma alla fine il castello fu raso al suolo

Lago Andreuccio
Posizione N 43° 50' 12" E 12°17' 53"

Da Maciano ritornare sulla Provinciale e proseguire verso monte, pochi chilometri e sulla nostra destra risulta ben visibile e segnalato il lago.

Ampio specchio d'acqua circondato da folto bosco di querce, attrezzato per la pesca sportiva.

Scavolino (mt 762)
Posizione N 43° 49' 35 " E 12°18' 0 "

Dal lago Andreuccio proseguire verso monte, poi prendere deviazione a destra segnalata.

Scabulum Gradino (scalino del Carpegna), pittoresco paesino immerso nel verde, alle falde del Monte Carpegna.
Sede comunale dal 1819 al 1928, come ricorda lo stemma posto nella piazza principale sulla facciata dell'antica sede comunale.

Su di un colle che domina il paese si trovano i resti della rocca risalente al XVI secolo eretta da Tommaso Carpegna, signore della città.

Ponte Messa - Pieve Romanica
Posizione N 43°49' 7" E 12°14' 41 "

Da Pennabilli prendere in direzione Rimini, e riportarsi sul fondovalle.

Frazione sorta alla confluenza fra il Marecchia ed il torrente Messa, sede del museo di informatica e storia del calcolo.

Vi si trova inoltre la monumentale Pieve Romanica di San Pietro in Messa, edificio che risale al XII secolo

 

 

Torre di Bascio (mt 663)
Posizione N 43° 46 ' 13" E 12°12' 38 "

Proseguendo sulla Marecchiese verso monte, a circa 8 Km da Ponte Messa, deviazione segnalata sulla sinistra.

Fu uno dei primissimi feudi dei conti Carpegna. Nel 1685 l'Imperatore Leopoldo I' nominò il conte Gaspare di Carpegna con il titolo di "principe del Sacro Romano Impero e di Bascio".

Il pittoresco borgo, è dominato da una ben conservata torre quadrata del XIII secolo, già mastio di un antico e temutissimo castello.

Qui nacque fra' Matteo, fondatore dell'ordine dei frati Cappuccini.

Ai piedi della Torre “Il giardino pietrificato” opera ideata da Tonino Guerra e composta da “Tappeti di ceramica” dedicati ad altrettanti personaggi storici feretrani o che hanno conosciuto il Montefeltro.

 

 

approfondimento

Petrella Guidi
(frazione di S. Agata Feltria)
Posizione N 43° 50' 30" E 12°14' 32 "

Da Ponte Messa seguire la statale Marecchiese verso valle, poco oltre l'abitato prendere deviazione a sinistra segnalata (Petrella - S. Agata Feltria)
Si inizia a risalire il fianco del Monte Benedetto, e dopo pochi chilometri su uno sperone roccioso, ecco il borgo fortificato di Petrella Guidi.

Qui sembra quasi che il tempo si sia fermato. Uno dei borghi medioevali meglio conservati, ed in parte in corso di ristrutturazione.

Escursione di notevole interesse

 

 

Gattara
Posizione N 43° 45' 30" E 12°11' 15 "
(frazione Casteldelci)

Proseguendo sulla Marecchiese verso monte, giunti alla frazione di Molino di Bascio prendere deviazione sulla destra (segnalata) che in circa 3 Km ci conduce all'antico borgo.

Nelle poche case della frazione si rinvengono ancora elementi architettonici medioevali, e resti del castello e della torre.

Dal castello si "controllave a vista" la strada di valle, e per questo motivo fu lungamente conteso dalla Santa Sede, dai Malatesta e dai Carpegna che qui governanoro alternativamente.

MiratoioMiratoio mt. 833
Posizione N 43° 45' 48" E 12°14' 14 "

Piccola frazione sulla strada che conduce da Passo Cantoniera a Sestino.
Pregevole la Chiesa Conventuale di S. Agostino del 1127 con un bel portale gotico in pietra.

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su