Home
Tredozio

Tredozio - cenni storici

Le prime tracce di insediamenti umani sono antichissime, reperti trovati a Santa Maria in Castello risalgono all'età del bronzo.

L'abitato sorse nel corso del Medioevo, in posizione sottostante un antico castello dei conti Guidi.
Dopo varie vicende passò sotto il controllo dei Guidi di Dovadola che la governarono fino al 1428, data del passaggio sotto il dominio di Firenze.

Annessa alla provincia di Forlì nel 1923

Miscellanea storica

Corografia d'Italia Gran Dizionario vol. III - Massimo Fabi ed. Francesco Pagnoni Milano 1854

Pagina 525

TREDOZIO. Borgo in Toscana, capoluogo di comunità, compartimento di Firenze, che ha 1000 abitanti.
Siede sulla destra del Tramazzo in sito piuttosto sterile: ha titolo di castello la di cui fondazione data fin dal IX secolo. Dista 6 miglia circa da Modigliana


Corografia d'Italia Vol III - P-Z - Giovanni B. Rampoldi ed. Per Antonio Fontana Milano 1834

Pagina 1240

 TREDOZIO, picciol borgo murato del granducato di Toscana, vicariato di Modigliana, pror. di Firenze, situato in quella parte dell' Apennino boreale che s' avvicina alla prov. d' Emilia negli Stati di Roma , presso la destra riva del Tramazzo, torrente che affluisce nel Marzano, e questi nel Lamone, sulla riva opposta al confluente del rio di Barga ....
Con i villaggi di Castello, di Ottignano, Pereta, Rosata, Saturano, Scarzano, Sanvalentino e Cozzano forma una comunità di quasi 2,200 abitanti, il cui territorio occupa una superficie di 22 miglia quadrate, ubertoso di viti, gelsi e castagne. Vi si tiene mercato al martedì d'ogni settimana e 3 fiere in ogni anno, ai 26 luglio, ai 9 ed ai 30 di settembre: lo smercio dei bestiami è il principale articolo.


Dizionario Corografico dell'Italia - Vol. 8 da T a Z - Prof. Amato Amati ed. Vallardi - Milano 1869

Pagina 550

TREDOZIO - Comune in Toscana, prov. di Firenze, circond. di Rocca San Casciano, mand. di Modigliana....
La sua popolazione di fatto, secondo il censimento del 1861, contava abitanti 3019 (maschi 1579, femmine 1440); quella di diritto era di 3106.....
Il suo territorio si stende in monte ed in valle. Fra le sue elevazioni quella dove sorgono le più alte fonti del Tramazzo, si inalza a quasi 1000 metri sul livello del mare. I due maggiori corsi d'acqua sono il Tramazzo e L'isola. Il suolo nelle parti più basse è coltivato a campi sativi, gelsi e, alberi fruttiferi. I fianchi dei monti sono rivestiti di selve di castagno, e gli sproni più alti sono coperti da faggi, ovvero offrono praterie naturali. Si alleva un buon numero di bestiame, specialmente di maiali e di tacchini.
Il capoluogo è un castello, che ha dato il nome ad una contea, fabbricato in valle, sulla riva sinistra del Tramazzo, a scirocco da Modigliana, a levante da Marradi, a libeccio da Dovadola, a ponente ed a quasi 21 chilometri da Rocca San Casciano.


Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana - A-C - Vol. I - Emanuele Repetti ed. Firenze 1833

Pagina 89

AQUILA di TREDOZIO in Romagna. Rocca distrutta nella parrocchia di S. Maria in Castello, mezzo miglio toscano a ostro di Tredozio. 


La Italia Geografico storica politica Tomo IV - Ant. Federico Busching ed. A. Zatta Venezia - 1780

Pagina 101

TREDOZIO , Terra 5 miglia da Modigliana , vicino alla sorgente del fiume Ronco, ove due volte il mese il Notaro di Modigliana passa a rendervi ragione. Vi ri-sedeva prima un Ufizìale. Vi è una scuola pubblica, ed una Chiesa con titolo di Pieve che ha nella sua parrocchia 550 abitanti , 40 famiglie de'quali abitano fuori della Terra . Presso di essa vedesi un grosso Monastero abitato da circa 50 Monache


Dizionario topografico dei comuni d'Italia - Attilio Zuccagni Orlandini ed. soc. editrice Firenze 1861

Pagina 984

Tredozio (Toscana). Prefettura di Firenze; circond., di Rocca S. Ca-sciano; deleg. di Modigliana. Castello situato sul Tramazzo, alla confluenza del rio di Barga. Autentici documenti attestano che fu tra i più considerabili della Romagna. Fece parte del dominio dei Guidi fino all'anno 1411, in cui la Repubblica se ne impossessò. Popolaz. 3067.


Le armi dei municipi Toscani - Luigi Passerini ed. E. Ducci 1864

Pagina 291

TREDOZIO (compartimento fiorentino)

Il leone di quest' arme, rammenta quello dei conti Guidi : ed è stato diversificato nel colore per non contrariare alla regola blasonica del non doversi mettere smalto su smalto, perchè il leone dei Guidi è rosso. La bandiera portava un tempo la croce rossa del popolo Fiorentino nel campo di argento : ma fino dal secolo scorso quest' arme era stata ridotta nel modo in cui attualmente si trova.

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su