Home
Fontanelice

Fontanelice - dintorni

Rocca di Monte Battaglia mt 715
(Comune di Casola Valsenio)
Posizione N 44° 13' 4" E 11° 34' 47"

Monte battagliaPrendere per il passo del Prugno (strada della lavanda) indicazioni Casola Valsenio. Giunti sul passo deviazione a destra segnalata. (Km 2,5 asfaltata )

Punto focale di ogni sistema militare di controllo e di difesa delle valli del Senio e del Santerno e della pianura tra Imola e Faenza, la rocca risulta documentata fin dal 1154.
Distrutta per ordine del Senato Bolognese nel 1390, per motivi di ordine economico, fu rimessa in sesto dagli Alidosi due anni dopo.

 

 

Monte battagliaDopo alterne vicende passò ai Manfredi di Faenza, ai Riario e da questi, a Caterina Sforza, signora di Imola, che nel 1494 fece costruire un poderoso bastione tutt'ora visibile.
Monte battagliaEspugnata da Cesare Borgia nel 1502, sotto il dominio di Venezia nel 1505, rientrò in possesso della Santa Sede in nome della quale la città di Imola vi teneva un castellano.

Questa altura nella seconda guerra mondiale fu sede di aspri combattimenti.

Ampio panorama circolare sull'appennino.

Strada Provinciale 34BO
Panoramica Pieve di gesso

Panoramica del gessoDeviazione caldamente consigliata.
Da Fontanelice prendere deviazione a destra per Sassoleone.
Dopo essere scesi fino al livello del fiume, la strada inizia subito a salire verso le colline.
Circondati da ampi prati e interessanti formazioni calanchive, ci si porta velocemente ai piedi del Monte La Pieve (mt 508) con viste panoramiche sull'alta valle del Santerno.
Poco distante un cartello turistico indica la deviazione per Santa Maria del Rio (quasi un tratturo) su questa, a poche centinaia di metri dall'asfaltata, interessanti ruderi con laghetto.


Panoramica del gessoProseguendo per la Provinciale subito dopo un passetto,deviazione a destra per Valle Sallustra.
Proseguendo diritto si raggiunge Sassoleone, e successivamente si può rientrare sulla provinciale 610 (Montanara) a Castel del Rio.


Valle del Santerno e vena del gesso da strada panoramica Gesso

Passo del Prugno
Strada della lavanda

prugnoDirezione Casola Valsenio - Si sale al Passo del Prugno mt 532, lungo la strada grandi aiuole di lavanda.

Strada panoramica, nei giorni più tersi si possono scorgere anche le Alpi.

Posseggio
Posizione N 44° 13' 29" E 11° 34' 4"

PosseggioDirezione Casola, si risale la "strada della lavanda" (passo del Prugno) per 5 chilometri, poi prendere deviazione sulla destra ben segnalata, seguono 7 chilometri interamente asfaltati pittoresca valle interna, fino a giungere alla chiesetta di Posseggio.

Località amena.

Sassoleone
Posizione N 44° 15' 28" E 11° 28' 58 "

sassoleone(comune di Casalfiumanese)
Da Fontanelice seguire la panoramica Pieve del Gesso (vedi sopra)
Dell'antico fortilizio medioevale di Sassoleone è rimasta solo la parte bassa del castello ora adibita ad abitazioni private.
L'antica torre del castello fu trasformata in campanile dopo il 1811, ma fu distrutta il 24 settembre 1944 dopo una rappresaglia tedesca dove morirono 24 persone, il campanile fu minato e fatto saltare, successivamente gli americani bombardarono la chiesa. Il Campanile completamente rifatto comprese le fondamenta fa parte della nuova chiesa ricostruita e inaugurata il 14/8/1952.

 

fontanelice parco fluviale
parco fluviale

Parco fluviale
Posizione N 44° 15' 49" E 11° 33' 12"

Ampia area attrezzata sulla sponda del fiume Santerno, dotata anche di chiosco e ristorante.


fontanelice parco fluviale
rivone dei cavalli
fontanelice parco fluviale
fiume Santerno
Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su