Home
Anniversario della Liberazione
 
Paesi & Paesaggi
Itinerari
Foto Album
Tempo Libero
Info



lucchetto
Passi di controcrinale

Passo Monte Trebbio
mt. 565

Collega le valli del Tramazzo e del Montone
Km 12,5
Posizione N 44°7'46" E 11°49' 44"

Dal centro di Modigliana seguendo le indicazioni per Castrocaro si inizia ben presto l'impegnativa salita del Monte Trebbio.
Il percorso sale decisamente con un primo chilometro con pendenza media del 8% e punte ben superiori, da notare sulla destra la bella veduta sui ruderi del castello di Modigliana.
Si prosegue sempre in forte salita per un ulteriore chilometro con pendenza media del 9% ed alcuni tratti al 12 e 15%.
Valico colle del trebbioFinalmente la salita accenna a placarsi portandosi su un più accettabile8%, ma è solo un'illusione, ben presto giungiamo al tratto più ripido, mezzo chilometro circa con media del 10% e punta al 12%.
Abbiamo fin qui percorso 3 chilometri e il tratto più difficile si può dire superato.
Proseguiamo ora per circa due chilometri in leggera salita, e possiamo finalmente goderci il bel panorama sulla nostra destra.
Un ultimo strappetto molto breve, e raggiungiamo un bivio, a sinistra per Faenza, a destra per Dovadola.
Noi proseguiamo a destra e in circa 800 metri di falsopiano giungiamo al passo.
Distanza da Modigliana 6,1 chilometri - dislivello mt 374 pendenza media 6,13%

Sul passo la sosta è d'obbligo per vari motivi.
Panorama insuperabile sulla valle del Montone, in giornate chiare lo sguardo può anche spaziare sul lungo crinale appenninico che chiude la valle e sul controcrinale che separa le vallate del Montone e del Rabbi.
In un minuscolo giardinetto a lato della strada il Monumento al ciclista e un paio di targhe poste dalle società ciclistiche promotrici dell'iniziativa che testimoniano la grande passione per la bicicletta tipica di questi luoghi.

Valico colle del trebbio
Monumento al ciclista
Valico colle del trebbio
Targa su Monumento al ciclista

Valico colle del trebbioRiprendiamo il percorso verso Dovadola, e subito all'inizio della discesa notiamo un "bel cartello" che fa mostra di sè indicandoci la pendenza al 12%.
La discesa non presenta punti particolarmente panoramici essendo quasi costantemente immersa in un rado boschetto misto.
Superato il cennato 12% e due tornanti in successione , ci aspetta un tratto di circa due chilometri di bella discesa, con pendenze modeste ed alcuni lunghi rettilinei.
Ma non illudiamoci, da qui al termine del passo saranno tutte curve e controcurve.
Valico colle del trebbio Un ulteriore tratto al 12% al chilometro nove, seguito da 800 metri al 6% e poi ancorà giù con un bel 10%.
Poco più di due chilometri con ultimo tratto che pur non raggiungendo il 10% risulta abbastanza ripido e sbuchiamo sulla SS 67 del Montone in località Casone.
A sinistra Per Dovadola, a destra per Rocca San Casciano.
Complessivamente da Modigliana Km 12,5 - distanza dal passo Km 6,4 con dislivello in discesa di mt 389 e pendenza media al 6,08%

Al Trebbio si può salire anche percorrendo la pittoresca valle del Samoggia.
Da Faenza seguire le indicazioni per Santa Lucia, ben presto lasciate le ultime abitazioni Faentine la strada relativamente stretta ma ben percorribile, si snoda in mezzo ad ampi campi coltivati e frutteti.
In 4 chilometri si giunge al piccolo abitato di Santa Lucia e si prosegue con gradevoli saliscendi attraversando più volte il piccolo torrente Samoggia.
Al Km 10 possibile deviazione sulla destra per Pietramora, salita ben conosciuta dai cicloamatori locali che con pendenze "interessanti" valica il controcrinale per ridiscendere nella valle del Tramazzo.
Proseguendo sulla direttrice principale si raggiunge in circa 200 metri un'altra possibile deviazione, questa volta a sinistra, che per strada sterrata conduce al santuario di Monte Paolo, itinerario questo sicuramente interessante per gli amanti della mountain bike.
Poco dopo questo bivio inizia la vera e propria "scalata" al monte Trebbio.
Ci aspettano 4 chilometri altamente panoramici con pendenze spesso vicine al 10% e una media del 7,8%.
Salendo si può ammirare l'alta valle del Samoggia e pur se a distanza due grandi pareti rocciose gialle (lo spungone).
Ci aspettano ora 5 chilometri in crinale caratterizzati da lunghi e dolci saliscendi, ben presto si staglia su di un rilievo al di là del fondovalle del Samoggia, la sagoma di un grande edificio bianco, è la struttura ricettiva di Monte Paolo.
Un ultimo "strappo" di circa 1 chilometro e siamo a quota mt 575, il punto più alto del percorso.
Percorriamo gli ultimi duecento metri e giungiamo al termine della Provinciale (complessivamente da Faenza 22 chilometri) immettendoci nella provinciale che proviene da Modigliana.
Svoltare a sinistra e in poche centinaia di metri siamo al valico di Monte Trebbio, all'altezza del monumento al ciclista.

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2014