Home
Tutti i Santi
 
Paesi & Paesaggi
Itinerari
Foto Album
Tempo Libero
Info



lucchetto
Cicloturismo
Cime di Romagna
Faenza - passi: Carla -Chioda - Peschiena - Eremo - Carnevale
Km 146
cime

Gran fondo cime di Romagna
itinerario edizione 2009
n.b. quello descritto è uno degli itinerari possibili della gran fondo
e non necessariamente quello dell'anno in corso
per l'itinerario esatto consultare il sito ufficiale
www.gscavisfaenza.com

vedi itinerario 2008


Faenza - Passo monte Carla - Modigliana

tratto di Km 25
dislivello in
salita mt.255
di cui mt. 105 in
2,3 chilometri

altimetria
100forche

Si parte da Faenza seguendo le indicazioni per Modigliana.
Superata la circonvallazione e percorsi 500 metri si svolta a destra su Via Sarna, indicazioni Sarna Brisighella.
L'inizio è molto tranquillo, la strada si snoda in mezzo a ordinati campi coltivati ed aziende agricole, con pendenza impercettibile
Lunghi rettilinei, dolci curve e controcurve e si giunge (10 Km dalla partenza) alla frazione di Sarna.
Si prosegue mantenendo la stradina di campagna che da qi sembra farsi più stretta, per altri 2 Km fino a giungere ad una larga curva a destra.
Qui occorre deviare sulla sinistra seguendo le indicazioni per Modigliana.
Ha inizio la salita del passo Monte Carla.
Un breve tratto all'8%, seguito da 300 metri quasi in falsopiano, poi la salita diventa più impegnativa.
Si percorre circa un chilometro con pendenza la carlache non scende mai sotto l'8% e con alcune punte vicino al 10%.
Qualche centinaio di metri in leggera pendenza, si transita a fianco della diroccata casa La Carla (sulla sinistra) e si giunge alla cima.
Salita per complessivi 2 Km con pendenza media del 5,2%.
Un attimo per tirare il fiato e poi giù a capofitto nella ripidissima e brevissima (1,2 Km) discesa verso la Provinciale di Modigliana.
Strada molto stretta, pendenza media 8,5% e punta massima all'11% - presenza di 3 tornanti.
Usciti sulla provinciale svoltare a destra.
Il percorso risale ora la valle del Tramazzo, con lievi pendenze, alcuni saliscendi e in circa 10 Km privi di difficoltà si giunge a Modigliana.


Modigliana -
Montechioda -
Rocca San Casciano - Portico

tratto Km 29
dislivello in salita
mt 611

 

altimetria
trefaggi


A Modigliana portiamoci verso il centro del paese e seguiamo le indicazioni per Rocca San Casciano.
Il primo tratto di circa 2 chilometri non presenta pendenze eccessive, si transita su asfaltata abbastanza stretta fra coltivazioni di kiwi.
Superato un ponticello la strada inizia a salire decisamente, con a lato un lungo e a tratti alto muro a secco.
Al chilometro 4,6 la strada piega a sinistra abbandonando la vallata e puntando decisamente verso il crinale, si sale in mezzo ad ampi boschi di latofiglie inframezzati da coltivi e prati.
Al chilometro 6,5 notare sulla sinistra la possibile deviazione per Monte Trebbio (non segnalata). Giungiamo finalmente al chilometro 9,3, da questo punto inizia il lungo falsopiano (quasi 1,5 km) del passo (mt. 650). Dislivello totale mt. 492 pendenza media 4,69%.
Percorriamo ora 1,4 chilometri in falsopiano lungo il crinale poi
inizia la discesa verso Rocca San Casciano.
La discesa è relativamente dolce fino al Km 14 dove troviamo un primo tratto al 10% ed alcuni tornanti a raggio stretto.

Restano ora gli ultimi 5 chilometri, di discesa abbastanza impegnativa per arrivare a Rocca San Casciano.(mt. 213 - da Modigliana Km 20,1)
Il passo ha termine con l'attraversamento del fosso di Sant'Antonio e l'omonima chiesetta.
Si esce sulla statale all'altezza del Municipio e si svolta a destra, verso monte.
Si inizia a risalire la vallata del Montone, percorso di fondovalle senza particolari difficoltà, fino a giungere a Portico di Romagna che si supera dall'esterno, e dopo un breve strappetto raggiugiamo il punto in cui si innesta la provinciale della Busca proveniente da Tredozio.

Portico -
San Benedetto
Passo Peschiena
Passo Eremo
Marradi

tratto Km 31
dislivello mt. 704 in salita

 

altimetria
eremo

Ci aspettano ora quasi 10 Km di strada nervosa, con alcuni saliscendi, pendenza sempre leggera (2 - 3 %) intervallata da alcuni brevi strappetti.
I più significativi 1,5 Km dopo aver superato l'abitato di Bocconi un tratto di circa 500 metri al 5% e a 4,5 sempre da Bocconi un tratto di 300 metri con punta vicina al 10%, subito dopo questo strappetto breve discesa e falsopiano fino a giungere a San benedetto in Alpe.
Qui occorre deviare sulla destra all'altezza di un ponticello seguendo le indicazioni per Marradi.
La strada risulta subito ripida e con una serie di tornanti raggiunge in poco meno di 1 chilometro l'antico borgo del Poggio, superando un dislivello di 105 metri, pendenza 11,5%.eremo
Superata la deviazione per Poggio la pendenza si attenua e la carreggiata si stringe notevolmente risalendo a mezza costa la valle del torrente.
Al chilometro 5,200 si giunge alla fonte di Rio Secco, possibilita di rifornirsi di acqua.
Altri 500 metri e troviamo un bivio - a destra per Tredozio Km 12 transitando per Passo Tramazzo - noi proseguiamo diritto su carreggiata sempre molto stretta e nervosa, fino a raggiungere in 2,4 chilometri il Passo Peschiena o Peschiera (mt. 930)peschiena
Da San Benedetto Km 8 - dislivello totale mt. 435 pendenza media 5,5%
Ultimo tratto da bivio Tredozio pendenza media 6,5%.
Dal passo la strada si allarga notevolmente, la carreggiata quasi raddoppia, si affronta una discesa di circa 1,7 chilometri per poi risalire repentinamente di 116 metri in circa 1 Km e raggiungere il punto di "scollinamento".
Neanche cento metri in falsopiano e siamo al Passo Eremo (metri 921).
Velocissima discesa su strada larga e con ampie curve, al chilometro 15 (da San Benedetto) la strada torna a stringersi notevolmente e si insinua nell'altrettanto stretta valle del torrente del Rio Salto.
Si scende su tracciato molto tortuoso, poche case sparse, l'unico piccolissimo nucleo che incontriamo sulla strada si trova al chilometro 17,500 (bar ristoro).
Si esce al termine della lunga discesa (Km 10,6 - dislivello in discesa mt. 593 pendenza media 5,6%) a Marradi, totale da San Benedetto Km 21,400.

Marradi
Passo Carnevale
Palazzuolo sul S.
Casola Valsenio

 

tratto Km 28
dislivello mt. 390 in salita
su 6,5 Km

altimetria
carnevale

Giunti a Marradi seguiamo le indicazioni per Palazzuolo sul Senio.
La strada del passo ha inizio ai margini del paese, e fin dai primi metri capiamo subito cosa ci aspetta.
Si risale con una interminabile serie si curve e controcurve la stretta valle del fosso di Collecchio.
Ben presto siamo immersi in un ambiente agreste con pendenze che senza un metro di falsopiano oscillano dal 6 al 9%.
Sarà così per i prossimi 4 chilometri, poi finalmente la valle inizia ad allargarsi ed anche le pendenze si fanno più lievi ed intervallate anche da alcuni falsopiani.
Un brevissimo tratto al 10% in prossimità di un tornante e siamo al punto di "primo scollinamento" all'altezza dell'agriturismo i Cancelli.
Da qui poco più di 1 Km in dolce falsopiano e siamo al passo.
Da Marradi 6,5 Km, pendenza media 6% dislivello mt. 390.
Iniziamo subito la velocissima discesa su Palazzuolo, pendenze non eccessive e la maggior parte delle curve ben "pennellabil" e in 4,8 Km siamo a Palazzuolo, in Piazza Garibaldi.
Da qui a sinistra, poi subito a destra, attraversiamo il ponte sul Senio e imbocchiamo la provinciale Casolana con direzione Faenza.
La strada di fondovalle relativamente larga e con oendenze lievi consente di mantenere una buona andatura.
Circa 5 Km a superiamo la bella abazia di Susinana (sulla destra), altri 3 Km e siamo alle frazioncine di Misileo (Toscana) e S.Apollinare di Mercatale (Romagna)
Si prosegue velocemente costeggiando il torrente fino a giungere a Casola Val Senio (16 Km da Palazzuolo e 28 da Marradi)

Casola Val Senio -
Riolo Terme -
Villa Vezzano -
Monti Coralli -
Faenza

tratto Km 33

 

 

Continiuamo a seguire la provinciale, in 12,5 Km privi di difficoltà siamo a Riolo Terme.
Superato lo stabilimento termale prendiamo a destra indicazioni Brisighella.
Percorriamo 12 Km su questa bella e larga strada che si snoda fra campi coltivati e ai margini del campo da golf (solo poche centinaia di metri in salita con un tornante) e deviamo a sinistra per villa Vezzano.
Superata la frazione di Villa Vezzano la strada si restringe notevolmente e con lievi saliscendi si riporta verso Nord circondata da ampi campi coltivati.
La seguiamo fino a Tebano, (4,5 Km da Villa Vezzano) poi giriamo a destra.
Breve tratto in salita di circa 1 Km seguito da una veloce discesa, e da un ultimo strappo di circa 500 metri per giungere ad un altopiano.
Lieve e lunga discesa fino a portarsi su via Celle che seguiamo senza più difficoltà per circa 4 Km fino ad uscire a Faenza sulla provinciale Brisighellese.
A sinistra e riguadagniamo velocemente il centro di Faenza

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2014